Le dieci migliori locations estive in Dolomiti, secondo me
CARICAMENTO

Digita per cercare...

Cover Story Lasciati Ispirare

Le dieci migliori locations estive in Dolomiti, secondo me.

Isabella Tabacchi
Condividi
10 location estive Dolomiti

Siamo nel pieno dell’estate e questa quarantena è fortunatamente finita con l’arrivo di una delle stagioni più belle da trascorrere in montagna, un ambiente perfetto per il social distancing.
Io, personalmente, dopo aver affrontato lo scorso anno alcuni viaggi in paesi lontani, avevo sognato di ripetere un’esperienza analoga quest’anno, alla scoperta non solo di nuovi paesaggi inediti al mio sensore, ma anche di culture sconosciute e nuovi volti.
Poi è arrivato il lockdown, la chiusura delle frontiere a livello globale e tutto quel Mondo senza confini che prima di Marzo sembrava così scontato, ora lo rimpiangiamo.
Mentre, esattamente un anno fa mi trovavo sui coni di lava della penisola della Kamchatka a godermi un paesaggio remoto e sconfinato, oggi sono qui a confessarvi che non vedo l’ora di partire per le Alpi.

Bisogna sempre pensare al lato positivo delle situazioni; torneremo ad esplorare il Mondo di nuovo, anzi, speriamo presto.
Approfittiamone comunque per vivere la fotografia di paesaggio nel nostro Paese o in quelli vicini. Ci sarà sempre il vostro luogo del cuore, dove avete provato la vostra attrezzatura per la prima volta.
Oppure vi siete talmente persi in tanti luoghi in giro per il Mondo, tanto da non aver mai esplorato alcune perle nascoste nelle vicinanze. 

In questo articolo vi farò un elenco dei miei paesaggi preferiti nell’area delle Alpi dove la mia fotografia è nata e cresciuta.
Le Dolomiti rappresentano un insieme di gruppi montuosi molto caratteristici che si trovano tra il Trentino-Alto Adige e il Veneto.
Le forme peculiari delle cime dolomitiche attirano tantissimi turisti e appassionati di fotografia paesaggistica da ogni parte del mondo: non per nulla sono anche Patrimonio Unesco.
Sono montagne, da sempre, fonte d’ispirazione per me, dove amo tornare ogni anno; in questa lista di luoghi scenografici troverete paesaggi che, essendo molto speciali, sono molto conosciuti e frequentati.

1.Lago di Sorapis  

Il lago di Sorapis è noto per le sue acque dal colore insolito, quasi irreale. La tonalità azzurro chiaro dell’acqua è dovuta alle sottilissime polveri di roccia trasportate, che provengono dal ghiacciaio che lo genera.
Negli anni, esso è diventato meta di escursioni da parte di tantissimi turisti e fotografi.
Il Sorapis è uno dei miei paesaggi preferiti, forse perché tutte le volte che l’ho visitato ho trovato molta ispirazione riempiendo le composizioni delle mie foto con tantissimi elementi diversi, come fiori di montagna variopinti.

2. Alpe di Siusi

L’altopiano di Siusi è un classico delle Dolomiti.
L’inquadratura con le colline dell’Alpe
 e il massiccio del Sassolungo e Sassopiatto sullo sfondo è ormai una cartolina che molti frequentatori delle Alpi conservano nell’hard disk.
Si tratta di un luogo speciale per me, in cui desidero sempre tornare, anche solo per fare una passeggiata. Inoltre, essendo un altopiano molto vasto, difficilmente si incontrano folle di fotografi concentrate negli stessi luoghi.
La peculiarità dell’Alpe di Siusi è la nebbia che talvolta si forma sulle colline, sotto al massiccio del Sassolungo e Sassopiatto.
Si può assistere a questo tipo di condizione meteo specialmente alla mattina ma anche nel pomeriggio o, più raramente, alla sera; non dimenticherò mai la sensazione che ho provato davanti alla nebbia illuminata dai raggi della Luna, immortalata nella mia foto “The magic of the night”. 

10 location estive Dolomiti

3. Seceda

Il Seceda è un monte che si trova in Val Gardena, raggiungibile in funivia da Ortisei.
Raggiunta la cima di questa montagna si possono ammirare le maestose Fermeda, delle cime praticamente oblique, parte del gruppo delle Odle.
La forma che rende queste cime scenografiche e maestose è stata immortalata con vari primi piani molto interessanti; uno di questi è il prato di aconito vicino alla croce del Seceda.

10 location estive Dolomiti

4. Torri del Vajolet

Le Dolomiti della Val di Fassa sono tra le più maestose di tutte. Ricordo ancora quando arrivai al cospetto delle tre torri, per la prima volta cinque anni fa.
Ci sono ritornata quasi ogni anno e tutte le volte catturo qualcosa di nuovo. Ma è anche un luogo dove mi sento in 
pace, estraniata dal mondo.
Infatti ci sono vari punti panoramici da dove si possono ammirare le valli altoatesine, come la valle di Tires e si può sentire anche il suono dei campanelli delle mucche al pascolo. 

5. Braies e la Val Pusteria

In questa lista non si poteva non nominare il lago di Braies, uno specchio d’acqua piuttosto grande, dalle acque turchesi.
Tantissimi turisti e fotografi si riversano là ogni anno, in ogni stagione, per compiere il giro del lago. È decisamente un classico da cartolina, ma adoro ritornarci, anche solo per passeggiare o trovare nuove composizioni con la Croda del Becco come sfondo, il che è sempre possibile. Inoltre nell’area della Val Pusteria si possono compiere tante escursioni per scoprire numerose viste mozzafiato e cime dalle forme più peculiari. Ne sono un esempio la Val Fiscalina o Prato Piazza.

6. Passo Rolle

Dal Passo Rolle possono partire numerose camminate per esplorare diversi scenari con le fantastiche Pale di San Martino come sfondo. La Val Venegia e l’area di Baita Segantini rappresentano mete popolarissime ma i laghi di Colbricòn e della Cavallazza sono meno conosciuti dal turismo di massa.
Al tramonto, le Pale si colorano di un rosso particolarmente acceso, uno spettacolo talmente impressionante che spesso si fa fatica a fotografare senza restare a guardare la scena a bocca aperta.

10 location estive Dolomiti

7. Mondeval

Il Mondeval è un altopiano raggiungibile dal Passo Giau. In estate, i colori di questo luogo sono molto variegati; i fiori di montagna, il prato verde, le cime del Pelmo, del Civetta, dei Lastoni di Formin che circondano il laghetto delle Baste, creano un giardino dell’Eden che sembra estraniato dal resto del Mondo.

10 location estive Dolomiti

8. Tre Cime di Lavaredo

Le Tre Cime sono il simbolo delle nostre Dolomiti, e anche se sicuramente tutti ne hanno sentito parlare o le hanno visitate, non si possono escludere da questa lista. Infatti, dal punto in cui si ammirano meglio, il rifugio Locatelli, si possono anche immortalare tante altre cime dolomitiche e percorrere i numerosi sentieri alternativi per esplorare sempre nuovi punti di vista. 

10 location estive Dolomiti

9. Cinque Torri


Le Cinque Torri sono un altro classico dolomitico. Si intravvedono da lontano appena si arriva a Cortina, lungo la strada statale delle Dolomiti. Risultano facilmente raggiungibili tramite un breve sentiero o con la seggiovia. Una volta giunti davanti al Rifugio Scoiattoli, gli spunti compositivi sono davvero tanti.
Spesso le ho fotografate d’estate con i fiori alpini, anche di notte, ma le ho immortalate anche d’inverno in una giornata di forte vento che ricordo ancora molto bene (fortunatamente la mia Hasselblad X1D ha resistito al gelo e alla neve).
Dal rifugio Scoiattoli è possibile raggiungere anche i rifugi Nuvolau e Averau, da cui scattare foto molto interessanti con il teleobiettivo.

10. Rifugio Lagazuoi


Ogni anno visito il Lagazuoi e tutte le volte trovo qualcosa di diverso da fotografare. Questo perché le condizioni meteo sono davvero variabili, essendo il rifugio 2752 m. Specialmente quando era prevista pioggia o tempesta sono riuscita a compiere i miei scatti preferiti.
Dalla vetta del Lagazuoi e del Kaiserjäger si possono ammirare tantissime delle più importanti cime delle Dolomiti tra cui il Pelmo, le Cinque Torri, la Marmolada e in lontananza persino le Odle.
Consiglio quindi l’uso di un teleobiettivo. Durante la mia ultima salita, subito dopo la riapertura delle regioni, ho utilizzato un XCD 135 mm con il moltiplicatore di focale 1.7x abbinati alla mia Hasselblad X1D II.

10 location estive Dolomiti

Tags
Isabella Tabacchi
Isabella Tabacchi

Nata nel 1992, Isabella Tabacchi è una fotografa di paesaggio con sede nel nord Italia. La sua fotografia e la sua arte sono il risultato della sua necessità di esplorare i luoghi naturali e catturare questi paesaggi da un punto di vista sempre differente, che caratterizza il suo stile personale. Collabora con Hasselblad, leader storico nella produzione di macchine fotografiche a medio formato.

  • 1
Articolo Precedente

Commenta

Your email address will not be published. Required fields are marked *