Normativa RAEE


Il significato della parola RAEE sta ad indicare i "Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche" che a seguito di una sempre maggiore diffusione di AEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche), utilizzate da tutti noi nella vita comune e per finalità sempre maggiori, necessitano di un sempre più corretto smaltimento che non vada ad intaccare ulteriormente l'ambiente che ci circonda. La normativa ha lo scopo di regolamentare ed aumentare, attraverso i diversi soggetti coinvolti dal produttore al consumatore finale, un maggior recupero e smaltimento separato dei RAEE prevedendo, inoltre, sanzioni per chi non si attiene a quanto in essa previsto e per coloro che contribuiscono ad inquinare l'ambiente in modo indiscriminato non smaltendo correttamente tali apparecchiature alla fine del loro utilizzo.


Riferimenti normativi


Il riferimento legislativo di tale normativa è a livello europeo disciplinato dalla Direttiva 2012/19/EU che fornisce agli stati membri della comunità le linee guida per la gestione dei RAEE. In Italia è il D.Lgs n. 49 del 14 marzo 2014 e correlati Decreti che disciplinano gli aspetti attuativi della normativa. Per maggiori approfondimenti in merito è possibile consultare la pagina www.consorzioremedia.it/la-normativa/la-normativa-raee/


Prodotti soggetti:


I prodotti soggetti a tale normativa sono tutti quelli che per un loro corretto funzionamento dipendono da correnti elettriche o da campi elettromagnetici così come definito e dettagliato nel D.Lgs n. 49 del 14 marzo 2014.


   
Obiettivi


L'obiettivo di tale normativa è quello di raggiungere obiettivi minimi di raccolta e recupero di RAEE così come indicato all'allegato V del D.Lgs n. 49/2014        

           

Produttori


La normativa prevede che i produttori (per produttori si intende chi commercializza con propri o marchio un prodotto o chi lo immette per primo sul territorio nazionale) finanzino i costi di raccolta, trattamento e smaltimento e provvedano ad informare che tali prodotti vadano smaltiti in modo separato.


Sistemi collettivi di raccolta


La normativa prevede che per la gestione ed il finanziamento dei costi di raccolta, recupero e smaltimento dei RAEE che i produttori possano aderire ad un Sistema Collettivo che garantisca e coordini la corretta gestione del fine vita del prodotto. Fowa spa è associata al consorzio Remedia (www.consorzioremedia.it) Sistema collettivo per la gestione dei RAEE di nuclei domestici e di utenti professionali, uno dei principali consorzi presenti sul territorio nazionale.

   


               
Ulteriori e più dettagliate informazioni sulla normativa in questione

possono essere reperite al link del consorzio REMEDIA www.consorzioremedia.it

e prendendo visione D.Lgs n. 49 del 14 marzo 2014